28
Mar, Feb

Notizie per categoria

Grid List

Organizzazione al Meeting

Aree di intervento

Grande associazione imprenditoriale e grande sistema di servizi alle imprese. Sono circa 500 le società, consorzi cooperative ed enti Confesercenti che operano per fornire alle Pmi un valido supporto ed un’ampia gamma di servizi. I dipendenti del sistema sono circa oltre 5000 ed operano nelle 135 organizzazioni territoriali, ciascuna delle quali si articola in sedi zonali e comunali e in apposite strutture societarie.

Leggi tutto: Il sistema Confesercenti

Quasi sessanta gli operatori turistici ed enogastronomici della Tuscia partecipanti al workshop dove hanno incontrato una trentina di buyer internazionali, nell’evento organizzato con il contributo della Camera di Commercio Viterbo e Unioncamere Lazio.

Leggi tutto: Visituscia evento cardine per promuovere il turismo nella provincia di Viterbo

Buy Lazio - 25 Mercati Esteri

Aree di intervento

La diciottesima edizione del Buy Lazio ha fatto registrare la presenza di 25 Mercati Esteri per un totale di 72 Buyer partecipanti.
La mappa geografica di provenienza dei Buyer si configura con la seguente ripartizione:

Leggi tutto: 25 Mercati Esteri per un totale di 72 Buyer partecipanti

Il turismo volano della nostra economia

Aree di intervento

L’Italia ha agganciato l’inversione di tendenza ed ha intercettato la crescita: nel 2015 il Pil crescerà dello 0,8%, mentre nel 2016 e nel 2017 la variazione si attesterà sul +1%, scontando le tensioni del quadro internazionale.

Leggi tutto: Il turismo volano della nostra economia

10 ottimi motivi per associarsi

Comunicazioni

La Confesercenti di Viterbo a fianco delle imprese per la crescita e lo sviluppo. Campagna di tesseramento . Aderire per fare impresa ed essere rete.

Leggi tutto: 10 ottimi motivi per associarsi a Confesercenti

Fiepet Confesercenti

Comunicazioni

FIEPET CONFESERCENTI (Federazione Italiana Esercenti Pubblici e Turistici)

 

INFORMA

Scadenza rinnovo abbonamenti SIAE

proroga dei termini di pagamento dal 28 Febbraio al 24 Marzo 2017

 

 

Su autorizzazione dei nuovi  accordi SIAE Categorie Associative.

La stessa SIAE ci ha comunicato che la data di scadenza per il rinnovo degli abbonamenti di musica

d’ambiente per l’anno 2017 è stata differita dal 28 febbraio al 24 marzo P.V.

 

La nuova scadenza riguarda tutte le modalità di rinnovo (pagamento MAV, portale musica d’ambiente e sportello) e sarà valida per tutte le categorie di utilizzatori (pubblici esercizi, alberghi, negozi, ecc…).

 

La FIEPET Confesercenti ricorda a tutti gli esercenti  associati e non che sono disponibili presso le sedi di Viterbo- Acquapendente – Castiglione in Teverina –Civita Castellana – Montalto di Castro – Orte – Grotte Santo Stefano, i moduli da consegnare della SIAE per i rinnovi e per ottenere gli sgravi del 25%.

 

Per ulteriori informazioni circa i nuovi accordi e relative tariffe applicate sugli ambienti contattare la segreteria :

 

CAT Confesercenti Viterbo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Via B. BUOZZI 115 - 01100 Viterbo
tel. 0761 1878320  fax 0761 340105

Visituscia 2015 a EAT PARADE TG2

Comunicazioni

Il Servizio Sapori della Tuscia e la presentazione dell' VIII workshop VisiTuscia con Antonio Castello, Lina Novelli e Giuliana Pira sarà presentato nella nota rubrica del TG2 Eat Parade di Bruno Gambacorta. L’appuntamento è per Venerdì 18 Settembre 2015 alle ore 13:30.

Leggi tutto: Venerdì 18 Settembre 2015 il servizio Sapori della Tuscia presentato su RAI2 – Eat Parade

Parla Impresa

Comunicazioni

Parla Impresa, il primo servizio “social” web di aiuto per gli imprenditori in crisi. Uno strumento digitale al servizio degli imprenditori, che mai come adesso hanno bisogno di aiuto perché oberati da crisi, problemi nell’accesso al credito e da una elevatissima pressione fiscale.

Leggi tutto: Parla Impresa

VisiTuscia 2015 - VIII Edizione

Appuntamenti

Visto il successo ottenuto dalle 7 precedenti edizioni del workshop turistico VISITUSCIA, il C.A.T. - Centro Assistenza Tecnica Sviluppo Imprese di Viterbo con il partenariato della C.C.I.A.A.  di Viterbo e di Unioncamere Lazio, con il patrocinio dell’ENIT, della Regione Lazio e della Provincia di Viterbo  con la collaborazione delle principali associazioni di categoria del turismo (Confesercenti, Confcommercio, Confindustria e le Associazioni dell'Artigianato e dell'Agricoltura), organizza per i giorni 23 – 26 Ottobre 2015 il VIII Workshop turistico VISITUSCIA – “Un club di prodotto”.

Leggi tutto: VisiTuscia 2015 - VIII° Edizione del Workshop

I° 2017 - Corso abilitante PIA

Formazione

Il C.a.t. Confesercenti di Viterbo comunica che è attivo il  I° Corso P.I.A. 2017. Il corso abilitante a pagamento è riconosciuto dalla Regione Lazio per intraprendere l’attività di vendita e somministrazione di alimenti e bevande.
Il Corso ha durata di 92 ore con esame finale.

Leggi tutto: Corsi abilitanti – I° Corso P.I.A. 2017 abilitazione per la vendita e somministrazione di alimenti...

Corsi di Formazione obbligatori

Formazione

Sono aperte le iscrizioni presso il C.A.T. Centro Assistenza Tecnica Sviluppo Imprese della Confesercenti di Viterbo per l'accesso ai corsi:

Leggi tutto: Al via i primi corsi di formazione obbligatoria della sessione autunnale.

In occasione dell'assemblea elettiva della FIARC (Federazione italiana agenti rappresentanti di commercio) che si è svolta a Viterbo,  è stato eletto presidente Giulio Cevolo. Succede a Giulio Ceccarelli, storico presidente degli agenti viterbesi, non più eleggibile come da statuto, ma che rimane attivissimo come segretario provinciale e operativo nell'assistenza agli agenti per tutte le questioni riguardanti i contratti, l'Enasarco e i relativi conteggi; contestualmente è stata eletta la presidenza e nominata la giunta provinciale.

Successivamente, presso la sede della Confesercenti di Roma, l'assemblea nazionale ha eletto la nuova presidenza della quale ora fa parte anche Giulio Cevolo. Nuovo presidente nazionale FIARC è stato eletto Antonio Marcianò, che nella prima riunione della presidenza ha nominato i nuovi componenti della giunta nazionale, tra i cui componenti è Giulio Ceccarelli nella qualità di consulente per gli AEC (Accordi economici collettivi) della categoria sia per l'industria che per il commercio, un incarico, dunque, di grande responsabilità e prestigio.

La FIARC Confesercenti di Viterbo si pone al fianco della categoria partendo dall'informazione, dalla valutazione dei contratti proposti, aiutando gli agenti ad avere consapevolezza sulle conseguenze di quello che sottoscrivono, fino ad assisterli nei conteggi delle loro spettanze alla fine del rapporto, soprattutto in caso di eventuali contenziosi che possono sfociare in una conciliazione in sede sindacale o anche arrivare in giudizio fornendo assistenza legale attraverso avvocati convenzionati.

Tramite il patronato ITACO è poi possibile svolgere tutte le pratiche pensionistiche o di altra natura sia con Enascarco che con l'INPS.

"Nell'attuale contesto economico caratterizzato da una forte stagnazione dei consumi - afferma il presidente della Confesercenti di Viterbo, Vincenzo Peparello - segnato da continue trasformazioni nella distribuzione, dalla scomparsa di tante piccole imprese familiari e individuali che hanno costituito da sempre il tessuto socio economico italiano, dalla sempre più forte espansione delle multinazionali la cui concorrenza è facilitata da regole fiscali più vantaggiose rispetto alle aziende nazionali, gli agenti di commercio si trovano schiacciati da una parte da una pressione fiscale insostenibile e dall'altra dalle aziende mandanti che sempre più spesso propongono contratti al limite dell'applicabilità. Nella nostra provincia la FIARC Confesercenti è un importante punto di riferimento per gli operatori dei settori interessati ".

 

 

Per informazioni rivolgersi a Confesercenti di Viterbo 0761/18831 al Presidente Fiarc Giulio Cevolo 3483702402 al Segretario Fiarc Giulio Ceccarelli. 

E' stato un 2016 amaro quello che si è lasciato alle spalle l’economia della Tuscia, che tra aperture e chiusure ha registrato un saldo pari al -0,39%, il dato peggiore degli ultimi tre anni e l’unico negativo a livello regionale (Lazio 1,77%, Italia 0,68%) come emerge dal Rapporto Movimprese di Unioncamere, ma le prospettive, per fortuna, non sono del tutto negative.

E' quanto sostiene Vincenzo Peparello, presidente della Confesercenti di Viterbo, a commento dei dati resi noti da Unioncamere.

"Le previsione ottimistiche che trasparivano dalle dichiarazioni del mondo politico impegnato nell'azione di governo del nostro paese e riportate da molti organi di stampa nazionale, tardano a manifestarsi - afferma Peparello - Le analisi di diversi economisti non lasciano molti margini ad una inversione di tendenza positiva a breve a causa di un complesso di fattori che collegano l'economia mondiale a quella in difficoltà a livello europeo, Italia compresa. Tralasciando, comunque, i problemi internazionali, nel nostro paese ognuno deve fare la sua parte per cercare di trovare le soluzioni più appropriate nelle singole realtà in cui opera. Valutando i dati diffusi da Unioncamere a proposito del 2016 - dice Peparello - è vero che il saldo per quanto riguarda l'apertura e la chiusura delle imprese è fortemente negativo, ma bisogna anche tenere conto che delle nuove imprese oltre il 40 % cessa l'attività entro i primi tre anni mentre nel 2000 tale percentuale non superava il 20 %. Comunque - aggiunge il presidente provinciale della Confesercenti - le previsioni per il 2017 non sono del tutto negative: in particolare il numero delle imprese attive del commercio e del turismo tornerà ad aumentare con un quadro profondamente mutato e con una crescita di nuove imprese soprattutto nel settore turistico. Sommariamente il trend negativo continuerà per i negozi di commercio al dettaglio in sede fissa, mentre in aumento sono le imprese su area pubblica, banchi e bancarelle, ma ormai il settore è completamente nelle mani di operatori stranieri. Aumenteranno, invece, le forme alternative al commercio tradizionale ed entreranno in crisi i negozi tradizionali. Rispetto al quadro nazionale - aggiunge Peparello - va meglio nella nostra provincia, soprattutto per i pubblici esercizi e il settore ricettivo che ha visto crescere, nel 2016, sia il numero delle strutture che la qualità. Per creare una nuova occupazione è necessario rilanciare la produzione e i consumi anche attraverso lo snellimento del groviglio normativo che oggi scoraggia una parte importante delle nuove iniziative imprenditoriali, specialmente le micro e piccole imprese. E' necessario un massiccio intervento della pubblica amministrazione a tutti i livelli, nazionale e locale, per il completamento delle opere pubbliche già iniziate, la realizzazione di quelle programmate e per il recupero dei centri storici, delle strutture sanitarie e scolastiche che consentano un miglioramento della qualità della vita. L'elevata pressione fiscale non aiuta le imprese esistenti e tantomeno nuove iniziative imprenditoriali in tutti i settori. E' necessario favorire il processo spontaneo di aggregazione delle piccole e medie imprese: permettere di ridurre i costi di produzione ed, in particolare, consentire a loro di poter accedere a nuovi mercati internazionali, ponendo al centro della programmazione lo sviluppo di quelli esistenti. Infine - conclude Peparello - vanno attribuiti maggiori poteri agli enti locali e alle amministrazioni comunali, alle quali è affidato il compito di procedere ad una seria programmazione nei settori turistico e commerciale e gli altri settori economici debbono svegliarsi accelerando sui tempi di approvazione degli strumenti di sviluppo a livello locale sburocratizzando pezzi importanti della PP.AA. al fine di agevolare e sostenere gli investimenti delle imprese nella già difficile competitività del mercato e i momenti di crisi come quello attuale.

Inoltre – conclude Peparello- vanno riprese le buone pratiche amministrative che vedevano nella programmazione negoziata la condivisione tra pubblico e privato dei progetti e processi di sviluppo socio-economici del territorio e delle imprese.

 

Il Presidente Confesercenti Viterbo

 

Vincenzo Peparello

Vincenzo Peparello - Presidente Confesercenti Viterbo

Comunicati Stampa

Cresce la voglia di partire, ma con uno sguardo al portafoglio, cala ancora il budget pro-capite inferiore a 500 euro

Leggi tutto: Vacanze estive – Indagine Confesercenti SWG - Ferie ad agosto per 20 milioni di Italiani

Video del momento

Viterbo Italy Nuvoloso, 7 °C
Current Conditions
Alba 6:48 am   |   Tramonto 6:1 pm
89%     35.4 km/h     32.353 atm
Forecast
MAR Minima: 4 °C Massima: 12 °C
MER Minima: 5 °C Massima: 14 °C
GIO Minima: 5 °C Massima: 15 °C
VEN Minima: 6 °C Massima: 16 °C
SAB Minima: 6 °C Massima: 15 °C
DOM Minima: 7 °C Massima: 12 °C
LUN Minima: 6 °C Massima: 12 °C
MAR Minima: 5 °C Massima: 15 °C
MER Minima: 3 °C Massima: 15 °C
GIO Minima: 3 °C Massima: 13 °C

Direttiva Europea sulla privacy

Questo sito utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione e le altre funzioni. Utilizzando questo sito, accettate che si installino questo tipo di cookies nel vostro dispositivo.

Leggi la direttiva e-Privacy

Avete rifiutato i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata in seguito.

Avete autorizzato i cookies sul vostro computer. Questa decisione può essere cambiata.